Loretta Isotton
Loretta Isotton

“Abc funziona, basta vedere Roma, qui vicino. Noi non ci troviamo in quelle condizioni”, con queste parole la consigliera comunale Loretta Isotton ha elogiato il lavoro dell’azienda speciale di Latina. Lo ha detto nel corso del consiglio comunale, l’ultimo, in cui si discuteva proprio dell’azienda speciale.

Come dire, Roma è lercia, noi a confronto ce la caviamo bene. A dirla tutta siamo un po’ meno lerci. Ma le foto di cassonetti pieni spopolano anche a Latina. ABC è la stessa Latina Ambiente che c’era prima ma con i mezzi un po’ più scassati a dirla tutta e con le difficoltà aumentate dalla mancanza di fondi oltre che di macchinari adeguati. 

Ma per la consigliera Isotton vige la logica dell’accontentarsi. Perché in fondo c’è sempre chi sta peggio. 

E se è vero che ABC è come un bambino che deve essere educato, questo il paragone venuto fuori oggi in consiglio comunale, allora a quel bambino si sta insegnando proprio questo: “Guarda che c’è chi sta peggio di te”.

Ma c’è anche chi sta meglio, altri vicini di Latina, come Aprilia o Terracina, o Fondi, o tutti quei comuni che hanno scelto di affidare il servizio di igiene urbana a una società interna o esterna, hanno raggiunto risultati lodevoli in quanto a raccolta differenziata, e anzi ottengono perfino riconoscimenti da Legambiente. 

Latina invece no, si accontenta, tanto Roma fa peggio. 

La logica della rivoluzione di ABC è diventata evitare di fare peggio di chi sta peggio.