lunedì 30 Gennaio 2023

A Terracina il “Natale del cuoco”, all’insegna dei dei prodotti agricoli del MOF

Gran galà per gli chef dell’Associazione Provinciale Cuochi Latina aderente alla Federazione Italiana Cuochi che lunedì 12 dicembre si riuniranno a Terracina per il tradizionale “Natale del Cuoco“. Ad ospitare l’evento, curato dal vicepresidente regionale e presidente provinciale Luigi Lombardi, le eleganti sale dell’Hotel Torre del Sole.

Un appuntamento unico nel suo genere dedicato a quanti si adoperano ogni giorno a tenere alto il nome della gastronomia italiana senza per questo dimenticare le tipicità regionali che caratterizzano i diversi territori. Veri e propri ambasciatori del gusto “made in Italy” come il giovane chef pontino Matteo Lombardi, entrato ufficialmente nell’Albo d’Oro dei Cuochi della FIC quale miglior giovane professionista e degli chef insigniti del prestigioso Collare del Collegio Cocorum, ospiti della serata.

Un movimento, quello della Associazione Provinciale Cuochi di Latina, in continua evoluzione, sempre più attento alla qualità del cibo e ai cambiamenti della domanda e dell’offerta ristorativa, senza però mai venire meno alla tradizione della tavola e al rispetto per i diversi stili alimentari.

Professionisti che per non deludere le aspettative di una società sempre più attenta ed esigente, sono capaci di trasformare le cucine in vere e proprie fucine del gusto in cui la sensibilità e la maestria si esprimono nel saper sapientemente coniugare i vecchi sapori con i nuovi saperi per dar vita a piatti salutari, innovativi ed emozionanti.

Sensazioni che gli ospiti potranno ritrovare nella cena gourmet elaborata per sottolineare la sontuosità della serata e la sintesi dell’eccellenza dei suoi interpreti

In cucina ad affiancare Simone Marini, executive chef dell’Hotel Torre del Sole, una brigata d’eccezione composta da alcuni dei migliori interpreti della gastronomia laziale e dei prodotti ortofrutticoli del MOF.

Ad ammaliare il palato: il Tortino di zucca con stracciatella, guanciale Grufà croccante e porro crispy a cura degli chef Danilo Paolella e Pietro Pecchia (Paolella Caterig – Monte San Biagio); il Risotto Carnaroli con carciofo in tre consistenze e crema di caciotta di bufala degli chef Antonio De Luca e Salvatore Franzino (Il Laghetto Living – Sperlonga); i Paccheri al cinghiale dello chef Antonio Mignano (ristorante Bacchettone e Zazzà – Castelforte). Il piatto Tokio Roma Napoli degli chef Carlantonio Duro e Luigi Cariello ( ristorante Contrasti – Formia) Per finire dolci note con il dessert: , e il Cannolo scomposto con crema alle castagne, kiwi e arance pontine, a cura delle Lady Chef della Provincia di Latina.

CORRELATI

spot_img
spot_img