Grazie a un finanziamento della Provincia di Latina, dopo plesso scolastico di Doganella di Ninfa, anche la scuola dell’infanzia di Pontenuovo diventa “green”.

Questa mattina il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Donna Lelia Caetani Giovanna Tufarelli, insieme ai tecnici E-Distribuzione, alla ditta Pietrosanti e all’Amministrazione comunale, ha attivato per la prima volta l’impianto fotovoltaico sulla scuola dell’infanzia di Pontenuovo.

L’impianto, di potenza pari a 9,2 kw, è stato connesso alla rete pubblica per l’interscambio energetico e potrà assicurare l’autosufficienza energetica del plesso, anche per quanto riguarda il sistema di riscaldamento.

“Questo consentirà di evitare consumi di energia elettrica tradizionale e di recuperare energia alternativa, con un risparmio economico per il Comune e una minore emissione di CO2 nell’ambiente”, spiegano il sindaco Giuseppina Giovannoli e il delegato ai lavori pubblici Nicola Minniti.

Tale impianto si configura come intervento che dà attuazione alle prescrizioni e previsioni contenute nel PAESC, il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima, approvato dal Consiglio comunale di Sermoneta lo scorso mese di luglio, e si unisce all’intervento di efficientamento energetico, in fase di completamento, della confinante scuola primaria di Pontenuovo, grazie ai fondi ottenuti col Decreto Crescita. Il plesso avrà un efficientamento sia dell’impianto termico, sia dell’impianto elettrico, al fine assicurare il consumo di energia esclusivamente da fonti rinnovabili.

“L’obiettivo dell’Amministrazione è di continuare sulla strada dell’energia alternativa per alimentare gli edifici pubblici, creando la terza ‘scuola green di Sermoneta”, concludono Giovannoli e Minniti. Il primo impianto a entrare in funzione sul territorio è stato quello della scuola di Doganella; anche il centro civico di Monticchio è energeticamente autosufficiente.