lunedì 30 Gennaio 2023

A Latina la prima Casa dell’Agricoltura, Zingaretti: più vicini a cittadini e imprese

di Redazione – Apre a Latina la prima Casa dell’Agricoltura della Regione Lazio e d’Italia. Il progetto infatti è unico nel suo genere ed è stato realizzato dalla Pisana praticamente a costo zero grazie alla collaborazione con Arsial e l’Istituto Zooprofilattico sperimentale di Lazio e Toscana “M.Aleandri”, dove é ubicata la struttura.

All’inaugurazione, oltre al Presidente Zingaretti, anche l’assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca, la pontina Sonia Ricci, il ministro all’Agricoltura, Maurizio Martina, il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi e Antonio Rosati, commissario straordinario dell’Arsial.

Quella di Latina sarà solo la prima Casa dell’agricoltura della regione, già a settembre è prevista l’apertura a Viterbo e poi ce ne sarà una per ogni provincia. La casa di Latina sarà aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13 e diventerà in poco tempo un punto di riferimento per i cittadini, le associazioni e gli operatori di settore e per fornire loro assistenza, informazioni, servizi diagnostici e di laboratorio e dare risposte concrete ai bisogni del territorio.

COSA FA LA CASA DELL’AGRICOLTURA – La struttura è pensata per favorire l’innovazione in questo settore, sostenere le nuove imprese, promuovere e valorizzare i prodotti tipici e tradizionali, le Denominazioni di Origine Protetta e i prodotti a Indicazione Geografica Protetta. Un luogo aperto, di condivisione, uno spazio a disposizione di tutte le realtà che operano in questo settore.

I SERVIZI – Tra i servizi offerti dalla Casa dell’Agricoltura di Latina ci sono progetti di educazione alimentare; visite didattiche; divulgazione e informazioni sul Programma di Sviluppo Rurale, sul Fondo Europeo Affari Marittimi e Pesca, la normativa fitosanitaria, il calendario venatorio, il Decreto Campo libero e sulla normativa relativa alle etichettature. Verranno organizzati corsi di formazione agli allevatori, corsi e rilascio dei tesserini fitosanitari e stage formativi per gli studenti degli Istituti agrari.

RICCI: AGROALIMENTARE COME SETTORE DI RILANCIO – “Siamo molto orgogliosi di questa iniziativa, – ha detto l’assessore Ricci – perché riteniamo che l’agroalimentare sia un settore produttivo importante per rilancio economico del Lazio. L’abbiamo pensata e ideata come un luogo aperto, di condivisione, uno spazio messo a disposizione di tutto il mondo che ruota nell’agroalimentare. Questo è un cantiere aperto, – ha sottolineato – altri servizi si aggiungeranno, oltre a quelli già presenti, come il tutoraggio per la prossima programmazione europea ed il tutoraggio per le start up giovanili. Ogni Casa dell’Agricoltura sarà tarata su specificità territoriali, l’idea è quella di avvicinare sempre di più le istituzioni al mondo reale. Questo luogo deve diventare un motore propulsivo per tutte le aziende che hanno bisogno di innovarsi. Qui costruiremo anche un’altra porta di accesso a tutti i servizi di Arsial. In questo territorio – ha concluso – ci sono grandi aziende che competono a livello europeo: l’obiettivo è metterle in rete per far partire, da questo luogo, una nuova idea di agroalimentare”.

ZINGARETTI: UN’ALTRA PROMESSA MANTENUTA – “Noi vogliamo sburocratizzare ed accorciare le distanze tra il cittadino imprenditore e le opportunità che la Regione, e anche l’Europa, offrono al mondo agricolo – ha detto Zingaretti -. Costruiremo quattro Case dell’agricoltura nelle quattro province: Latina, Viterbo, Rieti e Frosinone e, a Roma, la ‘Città dell’Agricoltura’, dove unifichiamo i servizi, gli sportelli, semplifichiamo le pratiche, seguiremo da qui lo sviluppo e l’attuazione del nuovo Piano di Sviluppo rurale, quindi è un’innovazione di come il Lazio sta tra le persone, tra i cittadini. E’ un’altra promessa mantenuta e mi ha fatto piacere che il ministro Martina abbia voluto mettere il suo timbro oggi con la sua presenza qui”.

MARTINA: DA LATINA PARTE TOUR TRA MIGLIORI ESPERIENZE – “Sono contento di iniziare il mio tour con la regione Lazio e sono contento di questa inaugurazione a Latina. Iniziamo da qui un tour che faremo anche ad agosto, con tappe in tutta Italia, per raccontare le migliori esperienze di innovazione, anche della pubblica amministrazione, nell’agroalimentare e cercheremo anche di ritrovare le migliori esperienze per presentare questo straordinario patrimonio di innovazione lungo tutta la penisola”.

CORRELATI

spot_img
spot_img