mercoledì 17 Aprile 2024
spot_img

A Formia la cerimonia in onore del Dottor Pasquale Gallinaro

La città di Formia ha reso omaggio al Dottor Pasquale Gallinaro (1895-1985), figura emblematica della comunità, con una cerimonia commovente tenutasi nella Sala Ribaud del Palazzo comunale. Alla presenza della nipote Lilly, di altri familiari e amici, e dell’assessore alla Cultura Luigia Bonelli, si è voluto celebrare l’impegno e la dedizione di un uomo che ha lasciato un segno indelebile nella storia della città, ricoprendo il ruolo di sindaco per diversi mandati tra il 1940 e il 1956.

Un Tributo alla Sua Eredità

La cerimonia è stata anche l’occasione per commemorare il centenario dell’apertura della farmacia De Stasio, già Gallinaro, testimoniando il legame profondo del Dottor Gallinaro con la comunità di Formia. L’assessore Bonelli ha consegnato alla famiglia Gallinaro un omaggio floreale e una targa in riconoscimento delle virtù umane e professionali del Dottor Gallinaro, evidenziando il suo “alto senso civico” e la sua vicinanza ai concittadini “soprattutto nei periodi difficili”.

Un Centro di Cultura e Solidarietà

Pasquale Gallinaro non è stato solo un farmacista e un amministratore: nel suo laboratorio chimico, situato in piazza Marconi, ha creato un vero e proprio punto di incontro culturale e di solidarietà. Oltre a produrre la “magnesia effervescente formiana”, ha usato la sua influenza per salvare trenta formiani condannati a morte durante l’occupazione tedesca, dimostrando un coraggio e un’umanità fuori dal comune.

Riconoscimenti e Impegno Civico

La sua vita è stata costellata di onorificenze che testimoniano il suo impegno civico e professionale, dal titolo di Cavaliere dell’Ordine di Vittorio Veneto alla Medaglia d’Oro dell’Ordine di SS. Cosma e Damiano. Il suo lavoro come direttore dell’Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo di Formia e il suo sostegno alle iniziative sociali ne fanno una figura di spicco nella storia della città.

Ricordi e Testimonianze

Un diario pubblicato dall’architetto Salvatore Ciccone raccoglie testimonianze e aneddoti su Gallinaro, rivelando il profondo affetto e rispetto che legava “Don Pasquale” alla comunità di Formia. La sua casa, purtroppo oggi in stato di abbandono, è stata testimone di una vita dedicata al servizio degli altri e alla crescita culturale e sociale della città.

CORRELATI

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img