Zingaretti incontro SIndaci

Il Governatore Nicola Zingaretti oggi a Latina ha incontrato i sindaci della Provincia per presentare i progetti della Regione Lazio da realizzare con i fondi europei. All’appuntamento nella Sala Cambellotti della Prefettura, sede del Consiglio Provinciale, il Presidente della Regione Lazio si è aiutato con le slide in perfetto stile Matteo Renzi. Eleonora Della Penna ha aperto l’incontro a cui erano presenti anche i consiglieri regionali Pino Simeone, Enrico Forte e Rosa Giancola, il questore Giuseppe De Matteis e il senatore Claudio Moscardelli. “Oggi è un nuovo inizio e accogliamo con grande positività la possibilità di lavorare insieme. Questo impegno deve essere totalizzante”, così la Presidente della Provincia a proposito dei fondi che la Regione Lazio ha messo a disposizione. Presente accanto al Governatore Zingaretti anche il Prefetto di Latina Pierluigi Faloni. “Queste iniziative diventano essenziali quando si riesce a lavorare insieme – ha detto il Prefetto -. Qui si vuole costruire un progetto e un programma per l’interesse del territorio, dove ogni comune è una realtà diversa, ma tutti hanno la loro economia, le imprese e la possibilità di riscattarsi. Vi do appuntamento tra un anno per vedere cosa questa riunione e i successivi rapporti hanno prodotto. Io metto a disposizione la Prefettura. Ma di base deve esserci la cultura e voglia di fare”.

sindaci incontro Zingaretti
I sindaci presenti all’incontro con il governatore Zingaretti.

“Questo di Latina è il primo incontro nel Lazio per mobilitare i territori sulla grande opportunità che ci si presenta. Dobbiamo lavorare insieme affinché ci sia una buona programmazione per produrre fatti utili per il territorio. I fondi europei sono sempre stati importanti ma stavolta saranno l’unica vera risorsa di cui la Regione potrà disporre”, ha spiegato il governatore Zingaretti ai sindaci. Ecco le cifre da investire: “3,3 miliardi della nuova programmazione su 45 azioni cardine – dice ancora Zingaretti -. In tutte le province apriranno sportelli Europa che rappresentano una rete regionale. Dobbiamo pensare subito a progetti strategici di investimento”.

Con l’aiuto delle slide sono stati illustrati alcuni dati. Intanto la Regione ha restituito a enti locali e Asl della provincia di Latina qualcosa come 8,7 milioni di euro. Ma tornando ai fondi europei, Zingaretti ci ha tenuto a sottolineare che nei suoi 2 anni e mezzo di governo la Regione Lazio ha speso più di quanto fatto in cinque anni dall’amministrazione precedente, esaurendo i fondi messi a disposizione dalla precedente programmazione europea. Non è un dato di poco valore, perché, dice Zingaretti, restituire a Bruxelles dei fondi non spesi implica essere penalizzati sulla successiva programmazione. Ai comuni della Provincia di Latina dal 2007 al 2013 sono stati destinati 144 milioni di euro e sono stati avviati 3.500 progetti concreti. I progetti futuri sono stati spiegati dagli assessori regionali presenti, ognuno per i propri ambiti di competenza. Hanno preso la parola Carlo Hausmann, Guido Fabiani, Rita Visini, Massimiliano Smeriglio e Fabio Regrigeri. Qualche cifra: ai Piani Europei di Sviluppo Regionale (FESR) sono destinati 913 milioni, i Fondi Strutturali Europei (FSE) contano 902 milioni, mentre i Piani di Sviluppo Rurale (PSR) possono beneficiare di 780 milioni. Nel 2016 la Regione conta di spendere con i bandi già pubblicati o in corso di programmazione già 450 milioni di euro. Nello specifico su Latina la Regione intende realizzare nuove case della salute, investire in edilizia sanitaria, dare sostegno ai teatri, fare manutenzione stradale e lavori sull’edilizia scolastica, questo entro il 2017. Più in generale l’obiettivo della giunta Zingaretti è investire i fondi europei per sostenere il commercio e l’artigianato, favorire la reindustrializzazione, intervenire contro il rischio idrogeologico, dare sostegno al rinnovamento dell’impiantistica sportiva, implementare la banda larga, acquistare nuovi bus Cotral, digitalizzare i SUAP, e destinare risorse anche ai disabili per garantire loro il diritto allo studio. Una serie di interventi a 360 gradi: con questa e altre iniziative la giunta guidata da Nicola Zingaretti punta a rendere il Lazio una regione più forte.