Via Quarto, il Comune annulla l’autorizzazione a costruire e blocca i lavori

di Redazione – Colpo di scena in Via Quarto, dove il Gigante Buono, l’eucalipto secolare, è stato abbattuto per far spazio alla costruzione di una palazzina. A cantiere già avviato e con i lavori in corso, il Comune di Latina ha annullato l’autorizzazione a costruire in quell’area. La decisione è stata comunicata durante la seduta della Commissione Trasparenza e anche al direttore del cantiere.

“Giustizia è fatta” ha commentato su Facebook Bruno Mucci, tra i promotori del Comitato Gigante Buono che ha portato avanti una vera e propria battaglia contro le colate di cemento. “La città vince contro la malamministrazione – ha scritto ancora Mucci -. Vince la gente perbene, perde la lobby dei palazzinari. Questo significa che il prossimo che dice ‘tanto non si può fare niente…’ È un fallito”.

Sui fatti comunque continua l’indagine della magistratura che, proprio negli ultimi giorni, ha chiesto una perizia per accertare se effettivamente l’iter seguito dal Comune per approvare il Piano particolareggiato sia corretto e se il permesso rilasciato alla società Costruzioni Generali è regolare. L’inchiesta, affidata al sostituto procuratore Giuseppe Miliano, è stata aperta proprio a seguito di un esposto dei cittadini.

L’AREA ERA DEL COMUNE (MA NON LO SAPEVA) - Dopo un’attenta e minuziosa analisi il Comune è riuscito ad accertare “che il titolo di proprietà dell’area esibito dall’impresa che intende realizzare un edifico residenziale nell’area di via Quarto, è nullo. Ciò in ragione di un decreto definitivo di esproprio risalente all’anno 1980 con il quale veniva disposto il trasferimento della proprietà dell’area da privati al Comune”.

Quindi il terreno era del Comune (che non lo sapeva) e non “dell’impresa che ha ottenuto il permesso a costruire”. Per questo si è resa necessaria l’annullamento “del permesso a costruire sul lotto di terreno sito in via Quarto, rilasciato il 20 ottobre 2014, ed emesso immediatamente la relativa ordinanza di sospensione dei lavori”.

VIA QUARTO, UNA PERIZIA ACCERTERÀ SE L’ITER PER APPROVARE LA VARIANTE È CORRETTO

VIA QUARTO, IL CASO IN SENATO: IL M5S INTERROGA ALFANO SULLE MODIFICHE AL PIANO PARTICOLAREGGIATO

VIA QUARTO, INDAGINI AFFIDATE AL PM MILIANO. DI GIORGI PROMETTE: “SOSPENDEREMO LE VARIANTI”

QUARTIERE PRAMPOLINI, I RESIDENTI CONTRO IL CEMENTO CHIEDONO L’INTERVENTO DELLA PROCURA

IL COMUNE ABBATTE L’EUCALIPTO IN VIA QUARTO PER FAR SPAZIO A UN PALAZZO. VEGLIA DI PROTESTA DEI RESIDENTI

SHARE