Urbanistica, la Regione detta le regole al Comune di Latina: sospendere i piani particolareggiati

di Redazione – Il Comune di Latina ha chiesto alla Regione di rivedere gli atti concernenti l’Urbanistica che tanto stanno facendo discutere a Latina. La Regione ha messo a disposizione due tecnici, ma ha posto una condizione ben precisa: la sospensione dei piani particolareggiati. A renderlo noto sarebbe stato l’Assessore Regionale Michele Civita, che ha anche ribadito che alla Regione spetta il ruolo di vigilanza.

Già in passato la Regione Lazio ha chiesto al Comune di fare chiarezza circa quanto stava avvenendo sulle varianti. Nello specifico, in Via della Pisana sono sorti dubbi sul fatto che le varianti sono state approvate solo dalla Giunta, con l’esclusione del Consiglio Comunale. La Regione ha chiesto anche verifiche circa la conformità degli standard urbanistici all’interno del piano regolatore generale, e vuole vederci chiaro anche sulla corretta applicazione della perequazione.

URBANISTICA, LA SVOLTA? IN REGIONE SI LAVORA PER LA VERIFICA DEI PPE DI LATINA, VENERDÌ IL TEMA IN CONSIGLIO COMUNALE

URBANISTICA, FORZA ITALIA NON VUOLE LA SOSPENSIONE DEI PPE E CHIEDE SPIEGAZIONI ALLA GIUNTA

SHARE