Urbanistica, altra beffa: Comune vende le aree verdi ma aste vanno deserte e i soldi sono già a bilancio

di Redazione – “Trasformare parchi comunali in aree edificabili vuol dire uccidere il futuro della città”, l’urbanistica a Latina rimane una nota dolente. “Il sindaco Di Giorgi sarà ricordato come il principale responsabile del fallimento finanziario e urbanistico della città” è sicuro Marco Fioravante che sottolinea le contraddizioni dell’amministrazione. “Come può pensare di migliorare la vivibilità della città e parlare di Smart City quando vuole far costruire palazzine nel parco di via dell’Agora o nel parchetto di via Ezio?” chiede il democratico.

Il fallimento della politica urbanistica dell’amministrazione Di Giorgi, secondo il PD, sta anche nell’aver contato di fare cassa con la vendita dei lotti comunali trasformati da verde pubblico in residenziale. I soldi che si sarebbero dovuti ricavare da queste cessioni sono anche già state messe a bilancio, le aste però sono andate deserte e se da una parte è un bene perché vuol dire che non ci sarà cemento al posto del verde dall’altra è un danno alle casse del Comune che ha già messo a bilancio soldi che non entreranno. “Qualunque sia la conclusione di questa brutta storia sarà comunque negativa – conclude Fioravante -. Insomma, la politica urbanistica è stato un fallimento colossale. Di Giorgi non può permettersi di scaricare le colpe su altri. Sarà lui, tra vent’anni, ad essere ricordato come il sindaco che ha rovinato Latina”.

SHARE