Trasporto pubblico, entro fine anno la gara d’appalto: più capolinea e bus bidirezionali

di Redazione – “Una vera e propria rivoluzione per il trasporto pubblico locale” di Latina, l’assessore Tiero usa grandi parole per descrivere il lavoro del Comune e dell’Università La Sapienza sul progetto di riassetto del settore.

La Sapienza aveva già inviato il suo dossier all’amministrazione nel maggio scorso e, dopo un’analisi in Commissione, i documenti erano tornati all’Università con delle modifiche da apportare. Adesso, forse, sarà presentato il progetto definitivo che tenga conto delle esigenze degli utenti e dei pendolari. Tra le novità: i trasporti bidirezionali, con corse più frequenti perché gli autobus passeranno da entrambi i lati della strada e quindi con due direzioni diverse, più capolinea a non solo uno e più tratte per servire tutte le scuole del territorio.

Un piano coraggioso, soprattutto alla luce dei tagli attuati dalla Regione, circa il 25% di risorse chilometriche in meno per quest’anno, che però Tiero è convinto a rinegoziare.

Per quanto riguarda le tempistiche, il piano dovrà essere approvato dal Consiglio comunale e poi si potrà procedere alla gara d’appalto che manca dal 2010, da quando cioè è scaduto il contratto di affidamento del servizio all’Atral e si procede a suon di proroghe. L’ultima, concessa qualche giorno fa, scade il 30 giungo 2015.

SHARE