Top volley Latina battuta dal Kioene Padova al tie break

Si è conclusa la 10° giornata della Superlega UnipolSai con la Top Volley Latina che non è riuscita a portare a casa la vittoria, ma si è vista costretta a dividere la posta con il Kioene Padova, a cui va la fetta maggiore: i 15 muri totalizzati in partita sono stati decisivi per superare al tie break Latina.

Nel complesso la Top Volley ha giocato una gara altalenante, ma è stata brava a rimanere in partita, mostrandosi reattiva ai colpi dell’avversaria, come nel tiebreak quando sotto 2-7 è riuscita a ribaltare 15-14. Purtroppo non sono però bastati 25 punti di Alessandro Fei, 4 ace, per portare a casa la gara.

“Dobbiamo allenarci su alcuni fondamentali – ha detto proprio Alessandro Fei, opposto di Latina – giochiamo bene, ma poi abbiamo dei vuoti e buttiamo via dei punti. Non ci spieghiamo queste lunghe pause, forse è un problema mentale. Dobbiamo crescere e tirare fuori le nostre potenzialità, sono ottimista”.

“E’ la mia prima vittoria in questo campo – ha invece dichiarato Stefano Giannotti, schierato come opposto al primo set da Baldovin. E ha aggiunto:“È un successo importantissimo per la nostra giovane squadra. Abbiamo tirato fuori il carattere, grazie ad una prova tenace e con la testa dura, quella che ci vuole per superare una squadra esperta come Latina. Ora dobbiamo pensare solo a crescere e giocare una buona pallavolo”.

“Abbiamo rischiato di vincere una partita che avevamo già perso - ha commentato l’allenatore di Latina Daniele Bagnoli – questo per merito di Padova. Sono stati più forti di noi fisicamente, hanno battuto meglio di noi, ma siamo stati ugualmente in campo fino alla fine. Questa era un’occasione per fare punti, ma solo sulla carta. Ma ci siamo, siamo stati sempre in gara. Ora abbiamo dieci giorni per preparare la gara di Perugia”.

SHARE