Terracina senza treno, la provocazione del PD: pista ciclabile al posto dei binari e intercity a Monte San Biagio

di Giusy Cavallo - Il PD di Terracina ha perso le speranze di rivedere il treno arrivare alla stazione, troppo costoso per Ferrovie dello Stato, per questo il capogruppo Alessandro Di Tommaso ha avanzato delle proposte alternative. In primis chiedere alle Ferrovie dello Stato di potenziare i collegamenti per la stazione di Monte San Biagio facendo fermare qui anche gli Intercity oltre ai regionali. Questo, secondo Di Tommaso, “consentirebbe di ridurre considerevolmente i tempi di percorrenza della tratta e aumenterebbe il numero dei collegamenti con Roma e con Napoli”.

Risolto così il problema trasporti, il democratico dà una soluzione anche per i binari dismessi: farli diventare una pista ciclabile “una trasformazione – spiega il consigliere – che darebbe un’entità concreta all’antico percorso viario della Via Francigena che, come è noto, percorre la stessa direttrice”.

TERRACINA SENZA TRENO: DALLA REGIONE GARANZIE SUI FONDI, MA LA TEMPISTICA DEI LAVORI È ANCORA INCERTA

TERRACINA ANCORA SENZA TRENO, LA REGIONE NON HA I FONDI E RFI NON AVVIA I LAVORI

SHARE