Terracina senza acqua, il Comune annuncia azioni legali dopo il guasto per posizionare la fibra

È stata una giornata difficile quella di ieri per Terracina. La ditta che stava impiantando i cavi in fibra ottica infatti con i suoi lavori ha danneggiato la condotta idrica. Risultato: niente acqua in gran parte della città. Numerosi i disagi, a partire dalle scuole, ma anche per le attività commerciali e gli studi medici.

Il sindaco Nicola Procaccini ha emesso una ordinanza per far uscire da scuola i ragazzi degli istituti superiori. Non ha potuto fare lo stesso per gli altri istituti, preferendo tutelare l’incolumità dei più piccoli, visto che non tutti i genitori potevano accorrere a riprendere i bambini. Per questo sono state posizionate autobotti proprio nei pressi degli istituti Giovanni Paolo II, Francesco Lama, Manzi, Don Milani.

L’acqua è tornata intorno alle 20 di sera, all’inizio un po’ torbida. Ma la questione non è chiusa. Il sindaco Nicola Procaccini ha già annunciato tramite la sua pagina Facebook e con un linguaggio colorito, azioni legali contro la compagnia telefonica che ha causato il guasto su cui è dovuta poi intervenire Acqualatina.

“L’acqua sta tornando – ha scritto Nicola Procaccini su Facebook -. All’inizio sarà un po’ torbida, ma sta tornando. Ovviamente domani faremo causa alla Wind. I pozzn accid”.

SHARE