Terracina, Procaccini denuncia la Servizi Industriali: dalla ditta pressioni sui Consiglieri Comunali

di Redazione – Si riunisce a Terracina il Consiglio Comunale che dovrà approvare il Pef. Con il varo del nuovo piano economico finanziario, la De Vizia potrà sostituire la Servizi Industriali nella gestione dei rifiuti, così come stabilito a dicembre da una sentenza del Consiglio di Stato. Ma a questo importante appuntamento il Sindaco Procaccini non arriva di certo sereno. Il Primo Cittadino ha presentato un esposto in Procura proprio contro la Servizi Industriali. L’azienda si sarebbe resa protagonista di pressioni ai danni dei consiglieri comunali che avrebbero ricevuto mail e telefonate in cui venivano invitavi a non votare l’approvazione del Pef.

“Ho depositato un esposto alla Procura della Repubblica – ha scritto Nicola Procaccini in una nota – affinché valuti la eventuale commissione di reati penali da parte della Servizi Industriali finalizzati ad impedire il sereno svolgimento dell’attività amministrativa dei consiglieri nell’esame delle delibere consiliari”. Il Sindaco ha ribadito la necessità di procedere all’approvazione del Piano per permettere alla De Vizia di prendere in gestione il servizio rifiuti e non rischiare di far diventare il Comune inadempiente nei confronti della ditta. Sulla questione del cambio di gestione del servizio rifiuti è aperto un dibattito tra maggioranza e opposizione perché nel Pef è stata inserita la cifra di un milione di euro derivanti dalle sanzioni alla Servizi Industriali. Ma la ditta uscente vanta crediti per 2,5 milioni che però non sono stati inseriti nel piano.

TERRACINA, SULLA GESTIONE RIFIUTI I DUBBI DELL’OPPOSIZIONE: LA SERVIZI INDUSTRIALI CREDITRICE DEL COMUNE

TERRACINA, SCONGIURATO L’AUMENTO DELLE BOLLETTE SUI RIFIUTI CON LE SANZIONI ALLA SERVIZI INDUSTRIALI

TERRACINA, LA GESTIONE DEI RIFIUTI ORA ALLA DE VIZIA. PARTONO I LICENZIAMENTI ALLA SERVIZI INDUSTRIALI

SHARE