Terracina, è allarme criminalità. Il PD: il Comune approfitti dei fondi della Regione per la sicurezza

di Redazione – Negli ultimi giorni si sono susseguiti diversi episodi di violenza in pieno centro a Terracina e nei borghi. Dalle auto incendiate a via Badino fino alla sparatoria avvenuta nei pressi di viale Circe, secondo Alessandro Di Tommaso c’è una vera e propria emergenza sicurezza in città.

Il consigliere comunale democratico ha ricordato come il PD avesse già sollecitato l’amministrazione a intervenire in stretta collaborazione con le forze dell’ordine, le istituzioni sociali ed i rappresentanti delle comunità presenti sul territorio, “per dare risposte concrete finalizzare a ripristinare il principio della legalità e del reciproco rispetto e a tutelare la sicurezza dei cittadini”.

Secondo il consigliere dem “si minimizzano gli eventi giudicandoli come episodi tra di loro isolati, espressione di regolamenti di conti che nulla hanno a che vedere con la presenza di entità criminali sul territorio cittadino”.

Quindi Di Tommaso comunica che la Regione Lazio ha stanziato 900mila euro per la sicurezza integrata del territorio con un avviso pubblico che prevede un investimento complessivo di 7 milioni e mezzo di euro per garantire il diritto alla sicurezza quale bene primario.

“L’auspicio – conclude il democratico – è quello che l’amministrazione comunale si assuma le sue responsabilità e si attivi per intraprendere iniziative idonee per una seria politica della sicurezza. Speriamo che chi ci sta amministrando oggi a Terracina non si lasci sfuggire di mano questa ennesima occasione e lo sollecitiamo ad attivarsi subito per realizzare insieme ai comuni limitrofi una proposta progettuale organica in grado di rispondere in modo ragionato e non impulsivo ed istintuale ai complessi fenomeni criminali che stanno condizionando e minando la sicurezza nella nostra comunità”.

SHARE