Sto con Patrizia Ciccarelli anche se lei non starebbe con se stessa

Patrizia Ciccarelli
Patrizia Ciccarelli

Quando alla mia parte, parte socialista, fecero la morale accusandoci di “prender soldi” dalla politica per la politica, ebbi dei dubbi sugli accusatori pieni di denari stranieri che facevano “questioni morali”. Ma i moralisti son così: morali per gli altri indulgenti per se stessi.

Sono garantista, sono che ritengo ogni uomo davanti a me galantuomo, sono che ogni uomo è degno per me e non bara. Sarò così – anche se non avrei avuto il reciproco – per i bene comunardi e per le loro contraddizioni sugli interessi, per le loro pretese piccolo borghesi di essere non umani ma diversi. Siamo di questo mondo. L’assessore Patrizia Ciccarelli (pardon da giornalisto avrei dovuto dire assessora, ma amo questa lingua tanto da non essere cretino) deve rimanere al suo posto, deve fare quel che fa, perché costruire case non è una colpa, fare cooperative che si occupano di sociale non è reato e interventi dello Stato con accuse non sono condanne. Perché i rilievi verso il marito non la riguardano, perché sono quello che dicono le guardie e non è la “verità”

Sto con lei, la voglio ancora assessore, perché così sono apposto con la mia etica che era quella del nazzareno che gridava “chi non ha peccato scagli la prima pietra”, perché ritengo che l’accusa è legittima, ma la difesa sacra e la condanna non precostituita.

Penso che i benecomunardi siano di questo mondo, non meglio di me, ma non peggio (seppur so che essere peggio di me è difficile), penso che debbo difendere l’assessore Ciccarelli da richieste stupide perché ho ritenuto stupide le richieste loro, in casi analoghi, nei confronti degli altri. Ho contrastato i democristiani alla Andreotti con la melassa della loro cultura impaludante, ma quando lo hanno accusato di essere mafioso ho avuto rigetto per la viltà degli accusatori, perché io volevo batterlo alle elezioni, non barare con l’infamia.

Ecco, assessore rimanga, Coletta se lo tenga, perché Patrizia Ciccarelli non bara, come non baravano quelli prima, perché essere umani è bello. Un consiglio però, detto questo lo meritate, non siete alieni e magari meno spocchia non vi farebbe male, e il tempo dà torti e ragioni. Buon lavoro assessore!

SHARE