Startup innovative, a Latina nate le prime due imprese senza notaio grazie alla Camera di Commercio

startup innovative

Startup facili e senza notaio, a Latina ne sono nate già due grazie al nuovo servizio offerto dalla Camera di Commercio. Si chiamano Italy in-Box srl, che si occupa di sviluppo e produzione di applicazioni web per la promozione di offerte turistiche in Italia ed all’estero, e To Be Kids Srl, che si occupa di prodotti illuminotecnici lifi e di cui poco fa abbiamo intervistato il fondatore Francesco Paolo Russo.

Grazie alla norma, istituita con Decreto ministeriale del 17 febbraio 2016 e con decreto direttoriale il 1 luglio 2016, si introduce una nuova procedura semplificata che consente alle imprese innovative in forma di società a responsabilità limitata la costituzione online senza l’obbligo di avvalersi di un notaio.

Secondo i dati Unioncamere, il Lazio è la terza regione in Italia con 634 startup e 19 imprese innovative, per un totale di 653. A Latina ci sono 33 startup e solo una pmi innovativa.

Sul portale www.startup.registroimprese.it è possibile trovare tutte le informazioni utili alla creazione di una start-up, all’identificazione della propria impresa come innovativa e alla definizione di tutti i passaggi necessari.

“In virtù di questa normativa – ha commentato il Commissario straordinario della Camera di Commercio di Latina Mauro Zappia -, le Camere di Commercio si fanno parte attiva nel sostegno alle startup innovative attraverso una implementazione dei servizi offerti dal registro imprese. Riteniamo che questo sia uno strumento molto importante a disposizione degli imprenditori, che potranno semplificare le procedure di costituzione, con un importante risparmio in termini di tempo e risorse. Si tratta del primo passo di quel processo di trasformazione che sta portando le Camere di Commercio ad implementare sempre di più il proprio know-how di competenza digitale, consolidato nel tempo”.

SHARE