Start-up, a Latina 30 aziende: il Lazio 3° regione per numero di imprese innovative

start-up

Il 9,9% delle start-up in Italia si trova nel Lazio. Lo dice la ricerca di BNP Paribas Cardif, secondo cui in tutta Italia si registrano 6.235 imprese come start-up innovative, 619 sono nel Lazio. È un dato in crescita, del +23,6% rispetto a fine 2015 (superiore alla media nazionale pari al 21,2%), e che posiziona la regione al 3° posto.

In queste giovani imprese nella maggior parte dei casi lavorano fino a 4 addetti (80,2% dei casi), operano nei “servizi’ (84,7%) e hanno un valore della produzione che per il 69,4% non supera i 100 mila euro.

Nello specifico, a Latina ci sono 30 start-up, mentre il primato è chiaramente di Roma che ha 536 start-up innovative (86,6% del totale, contro il 4,8% di Latina). Frosinone fa meglio dei pontini con 33 aziende, seguono Viterbo (14 imprese) e Rieti solo 6.

“Le giovani imprese, in un momento di staticità dell’economia a livello generale, rappresentano una grande risorsa per dare nuovo impulso al mercato assicurativo e accelerarne il cambiamento attraverso soluzioni più disruptive” – afferma Isabella Fumagalli, AD di BNP Paribas Cardif – “Con Openf@b Call4Ideas 2016, giunta ormai alla terza edizione, vogliamo incoraggiare le buone idee fornendo gli strumenti e mettendo a disposizione l’esperienza dei manager di BNP Paribas Cardif per trasformare i progetti in business. Dopo due anni di lavoro abbiamo, infatti, già raccolto più di 100 progetti e abbiamo iniziato a cooperare con le start up su una decina di iniziative, in particolare nell’ambito della protezione della famiglia e della casa. Quest’anno abbiamo scelto il tema della customer experience perché non possiamo sottovalutare i nuovi trend di abitudini e consumo dei clienti digitali che ci portano necessariamente ad avere un rapporto diverso con il cliente finale.”

SHARE