Sperlonga approva la destagionalizzazione: parte il progetto “Mare d’inverno”

lidi-sperlonga

Quest’anno a Sperlonga l’inverno si potrà passare al mare, grazie al progetto “Mare d’Inverno” promosso da amministratori e commercianti, uniti per favorire la destagionalizzazione.

La Giunta comunale di Sperlonga si è riunita ieri e ha deliberato che tutte le attività potranno restare aperte anche durante la stagione invernale: gli operatori potranno mantenere funzionanti le strutture in concessione sul demanio dal 1 Novembre 2016 al 31 marzo 2017.

Nel testo della delibera la Giunta ribadisce il motivo del provvedimento: “Permettere una piena fruizione della costa lungo tutto l’arco dell’anno ed al fine di valorizzare economicamente il nostro litorale anche nella stagione invernale”.

La realizzazione del progetto “Mare d’inverno” è possibile grazie al Piano di utilizzazione degli arenili approvato nel 2001 e al relativo decreto del Presidente della Giunta emanato nel 2002, volto a regolare le varie tipologie di utilizzo delle aree demaniali marittime per finalità turistico ricreative, come disciplinato dal Regolamento regionale.

“Ma è soprattutto grazie agli imprenditori del settore balneare, che ho incontrato nelle scorse settimane per definire l’intervento, – ci tiene a sottolineare il Sindaco Armando Cusani – che una vera e propria destagionalizzazione sarà possibile. Implementare l’offerta turistica e le opportunità di lavoro è fondamentale in un paese in cui il mare è la prima risorsa e le infrastrutture turistiche ad esso collegate sono il volàno per l’economia locale”.

“Per realizzare un nuovo modello di sviluppo sostenibile teso al recupero ambientale e valorizzare la risorsa mare – commenta Cusani – abbiamo messo a punto una strategia mirata alla valorizzazione della fascia costiera quale elemento fondamentale per la crescita e lo sviluppo dell’intero territorio comunale”.

Come previsto dal Progetto dunque tutte le attività dal 1 Novembre 2016 al 31 marzo 2017 potranno restare aperte dalle 9 alle 17 ai fini turistici/ricreativi ed effettueranno il servizio di bar/ristorante secondo le indicazioni dell’apposito Regolamento comunale.

Le uniche clausole sono in merito agli orari e alla balneazione: si può infatti accedere all’arenile solo entro gli orari indicati e la balneazione sarà possibile solo in presenza di un apposito servizio di vigilanza.

SHARE