Smart City, Latina 74esima su 106 Comuni italiani nella classifica di ICityRate 2016

pista ciclabile piazza del popolo latina

Latina è al 74esimo posto nella classifica delle smart city di ICity Rate 2016 su 106 Comuni italiani. Il capoluogo pontino è al penultimo posto nel Lazio dopo Roma (21esimo posto), Frosinone, Viterbo (rispettivamente 70esima e 73esima) e prima di Rieti (78esima).

Il rapporto annuale ICityRate 2016 analizza le città italiane sulla base di 105 indicatori statistici (in aumento rispetto agli 84 dello scorso anno) e sette dimensioni tematiche: Economy, Living, Environment, People, Mobility, Governance e Legality.

La città di Latina migliora solo per la dimensione “Mobility” passando dal 97 al 70 posto.

In prima posizione in questa classifica troviamo Milano seguita da Bologna, Venezia e Firenze. Il capoluogo lombardo stacca di molto Roma che riesce a competere solo per la qualità del proprio capitale umano è infatti nella dimensione ”People” che registra i risultati migliori, con un salto in avanti rispetto al decimo posto dello scorso anno. La Capitale perde però 5 punti in quella “Legality” dove risulta tra le ultime cinque in classifica.

“Quest’anno più che in passato ICityRate va a misurare, unitamente alla qualità del vivere urbano, la capacità delle città di farsi piattaforma abilitante, di guardare a traguardi lunghi facendo scelte e investimenti che puntano sui nuovi driver di sviluppo – spiega Gianni Dominici, direttore di FPA e curatore della ricerca -. Il paradigma della Smart City negli ultimi anni ha sempre di più spostato l’accento dall’innovazione tecnologica all’innovazione sociale, al co-design, alla gestione dei beni comuni. In questa direzione sono andate le strategie europee della nuova programmazione, e in questa direzione stanno andando le politiche locali”.

SHARE