Si ritorna a parlare di Commissioni, Forza Italia punta alla presidenza dell’Urbanistica

di Redazione – Ora che la giunta è finalmente al lavoro e sono archiviate anche le feste natalizie, torna attualissimo il nodo Commissioni. Gli equilibri in maggioranza si mantengono su un filo di lana e c’è sempre Forza Italia che non è contenta del peso che ha avuto in giunta. Gli azzurri, durante il periodo di vacanza del sindaco, hanno conquistato ben 3 consiglieri portandosi a quota 10 in Consiglio comunale e nel rimpasto di giunta si sono dovuti accontentare di quattro assessorati con Di Rubbo costretto a due mezze deleghe divise con La Rosa e Tiero.

E’ proprio l’importanza data al Nuovo Centrodestra quella contestata dai forzisti, il partito di Tiero ha avuto il ruolo di vicesindaco, la delega ai Trasporti e metà alla Marina a fronte di 2 consiglieri a Piazza del Popolo, Catani e Tiero fratello, tre considerando Ivano Di Matteo che pero ultimamente si è dimostrato poco fedele ai partiti in generale. Il ruolo di Raimondo Tiero quindi viene preso di mira dal partito di Calvi, Forza Italia rivendica la presidenza della Commissione Urbanistica in modo da riappropriarsi di una parte di quella delega sottratta a Di Rubbo.

A capo della Commissione Urbanistica potrebbe quindi arrivare Corrado Lucantonio che però non fa parte della Commissione e quindi prima prenderebbe il posto di Furlanetto per poi diventare Presidente.

SHARE