Sermoneta, il Comune assiste le madri che chiedono il contratto di ricollocazione

Il Comune di Sermoneta promuove il contratto di ricollocazione per le donne che hanno bambini piccoli. Lo rende noto il delegato Mauro Battisti che ha fatto sapere che il Comune intende essere parte attiva nel facilitare la donna-madre che ha perso il lavoro a trovare un impiego, e questo è possibile grazie a percorsi di ricollocazione.

Si tratta di un’iniziativa finanziata dalla Regione Lazio con 2,5 milioni di euro, e che è rivolta alle donne residenti nella Regione Lazio che hanno figli a carico con meno di 6 anni. Per le aziende che assumeranno le donne che hanno stipulato un contratto di ricollocazione è previsto un bonus occupazionale e un voucher di conciliazione per l’acquisto di servizi per l’infanzia. Le donne interessate potranno presentare la propria adesione entro le ore 12 del 20 dicembre 2016.

La candidatura dovrà essere effettuata in modalità telematica, utilizzando l’apposita procedura prevista sul sito della Regione Lazio canale tematico http://www.regione.lazio.it/sigem.

Le donne di Sermoneta possono ricorrere all’assistenza del Comune: per loro è stato messo a disposizione il pc presso la Biblioteca di Pontenuovo il lunedì, mercoledì e giovedì dalle ore 9 alle ore 12 dove potranno anche essere aiutate nella compilazione della domanda.

SHARE