Sciopero trasporti venerdì 21 ottobre, in provincia di Latina a rischio anche le corse Cotral

Cotral

Venerdì 21 ottobre sciopero generale a livello nazionale, la sigla USB ha annunciato un’agitazione con la ferma intenzione di “bloccare il paese”.

Lo sciopero coinvolge diversi settori tra cui i trasporti aerei, ferroviari, marittimi e locali, la sanità, la pubblica amministrazione, la scuola, i vigili del fuoco e il personale Anas.

In provincia di Latina a rischio il trasporto extraurbano gestito da Cotral che comunica che l’astensione dal lavoro del personale aderente all’organizzazione sindacale USB è dalle 8:30 alle ore 17:00 e dalle ore 20:00 a fine servizio.

“Il servizio di trasporto extraurbano regionale – spiega in una nota la società – potrà subire disfunzioni e/o soppressioni” In ogni caso, però le fasce di garanzia saranno rispettate.

E proprio mentre uno sciopero minaccia la paralisi soprattutto dei trasporti, Pino Simeone richiama la Regione sulla situazione dei pendolari del Lazio. “Cittadini costretti a confrontarsi quotidianamente con servizi scadenti, sporcizia, mancanza di sicurezza e disagi. Questo è il quadro del trasporto pubblico del Lazio che all’efficienza ha sostituito criticità ed emergenza”.

Una situazione che riguarda soprattutto i cittadini della provincia di Latina “costretti a viaggiare su treni e autobus stracolmi neanche fossero carri bestiame, senza un’aerazione degna di essere definita tale. Obbligati a fare i conti con ritardi, mezzi in panne, corse soppresse, file interminabili per rinnovare un abbonamento. Il tutto condito con un’informazione nulla”.

Il consigliere regionale di Forza Italia chiede quindi a Zingaretti e all’assessore alla mobilità Civita “quali interventi immediati ed urgenti si intende mettere in atto al fine di ridurre e risolvere i disagi a carico dei cittadini e per migliorare lo stato delle stazioni ferroviarie e di afferenza dei mezzi, dotandole di adeguato personale agli sportelli e alle biglietterie, per garantire la sicurezza dei cittadini, per ripristinare lo stato dei servizi igienici”.

Simeone chiede anche se “la Regione Lazio intenda urgentemente convocare un incontro con i vertici di Trenitalia, Atac e Cotral, per trovare soluzioni rapide e condivise a questa emergenza”.

SHARE