Scarichi abusivi, sequestrata un’azienda di Pontinia che sversava in un canale

Il Corpo Forestale dello Stato del Comando Stazione di Terracina ha sequestrato un’area di oltre 300 mq adibita a deposito merci e stoccaggio dei residui di lavorazione di un’azienda di Lavanderia, nella zona Industriale Mazzoccio di Pontinia.

Gli inquirenti, in collaborazione con l’Arpa Lazio, hanno scoperto che l’azienda scaricava senza autorizzazione nel fosso delle Pignette. Le forze dell’ordine hanno prelevato dei campionamenti per scoprire se, oltre alla mancanza di autorizzazione, gli scarichi abbiano dei valori fuori dalla tabella consentita.

Le indagini continuano a parte degli uomini del Corpo Forestale dello Stato in quanto si teme che il fenomeno dello smaltimento illecito dei rifiuti sia una pratica molto più diffusa nella zona.

 

SHARE