Sapa, Della Penna insiste sul “caso Latina” e chiede il supporto di Prefetto e Regione

di Redazione – Dopo il convegno “Senza Lavoro” organizzato dagli operai Avio, il Presidente della Provincia, Eleonora Della Penna, ha preso parte anche all’assemblea dei lavoratori della Sapa in presidio permanente ormai da 195 giorni. All’incontro ha preso parte anche il sindaco di Priverno, Angelo Delogu, insieme ad altri primi cittadini del territorio.

Il numero uno di Via Costa è tornata a parlare di un “Caso Latina”: “il nostro territorio – ha detto Della Penna – sta vivendo ormai da troppi anni una fase gravissima di cui i più alti livelli devono assolutamente rendersi conto e farsi carico. Il ruolo delle amministrazioni locali, dei sindaci, del presidente della Provincia è quello di sostenere la battaglia, durissima, che i lavoratori Sapa così come molti altri operai che hanno perso il posto, stanno affrontando da ormai tantissimo tempo”.

Per la questione Sapa, così come per Avio e tutte le crisi aziendali aperte, il confronto va spostato in Regione “pianificando azioni che diano, una volta per tutte, delle risposte concrete”. “Non possiamo accettare che le crisi aziendali diventino, nella nostra terra, una triste abitudine: la classe politica, partendo proprio dai sindaci che in questo caso hanno sempre dato sostegno all’azione sindacale degli operai, ha la volontà di fare qualcosa ma deve trovare supporto concreto da chi, effettivamente, può offrirlo. Non chiediamo miracoli ma un segnale chiaro e, voglio sottolinearlo ancora una volta, concreto, da parte dei più alti livelli istituzionali di questo Paese perché, dopo venti anni di aziende chiuse e migliaia di posti di lavoro persi, si rendano conto che esiste un Caso Latina e che per affrontarlo sono necessari strumenti adeguati che possono arrivare solo dai ministeri competenti oltre che dalla sinergia istituzionale con la Regione Lazio”.

SHARE