Sabaudia, l’Esercito italiano in musica: è festa con il jazz

L’Esercito italiano porta a Sabaudia la propria banda musicale per una esibizione dei successi jazz della scena musicale internazionale. L’esibizione è in programma per sabato 16 dicembre alle 19, presso il Salone San Francesco della Chiesa SS Annunziata.

L’Army Jazz Band della banda dell’Esercito Italiano, proporrà a Sabaudia un repertorio che spazierà dai classici del jazz degli ‘30/’40, toccando autori che hanno fatto la storia di questo genere (Ellington, Miller, Gershwin), per giungere a trascrizioni più moderne sempre in chiave swing (Puente, Nestico), ripercorrendo tutto lo scenario storico e musicale di quegli anni.

Lo spettacolo sarà davvero coinvolgente e arricchito dalla narrazione storica che non si ferma alla semplice ricostruzione di un periodo magico della musica Afro-Americana, ma svelerà alcuni retroscena e simpatici pettegolezzi di quegli anni. Sul palcoscenico i 17 elementi della band (5 sax, 5 trombe, 4 tromboni, contrabasso, piano e batteria), tutti componenti della Banda Musicale dell’Esercito Italiano.

L’appuntamento musicale, possibile grazie all’impegno del consigliere comunale Tiziano Lauri, si pone come evento di primissimo piano capace di arricchire la programmazione natalizia del calendario natalizio di Sabaudia. L’Army Jazz Band, infatti, nata dalla comune passione per il jazz e soprattutto dalla meravigliosa orchestrazione Swing degli anni ’30/’40, vanta un curriculum importante. Si è esibita in diverse occasioni militari e non della Capitale, nonché in scenari all’aperto quali il museo storico di Pontecorvo, il Circolo Ufficiali di Venezia, il Castello di Bracciano in occasione di un convegno medico-militare, il Palazzo Ducale di Modena in occasione del Ballo dei Debuttanti dei cadetti Ufficiali. Ha aperto il festival jazz a Stia e si è esibita al Teatro Città di Castello, al premio Margutta 2012 e al Teatro Cassia di Roma. Inoltre l’ensemble ha collaborato con grandi jazzisti di fama internazionale tra cui il Maestro Pino Iodice.

“Siamo contenti di ospitare una formazione così prestigiosa – ha commentato il sindaco Gervasi – Invito la cittadinanza a non perdere l’occasione di ascoltare della buona musica, inserita in un concerto che è un vero e proprio spettacolo dedicato al jazz. Vorrei ringraziare sin da ora l’Army Jazz Band per aver accettato l’invito e l’Esercito Italiano per aver reso possibile questo evento, che sono sicura resterà nei cuori dei miei concittadini”.

SHARE