Retromarcia su Latina Ambiente, i costi non diminuiscono ma aumentano. La denuncia dal PD

di Redazione – Si è riunita oggi la Commissione Ambiente che aveva all’ordine del giorno la discussione e l’approvazione del Pef di Latina Ambiente. A sintetizzare l’esito della seduta è Omar Sarubbo con un post sul suo profilo Facebook: “A dicembre la maggioranza dice a proposito del costo del servizio raccolta rifiuti: ‘lo abbasseremo di 1 milione’”. Il post prosegue: “A gennaio rettificano sostenendo: ‘abbiamo rifatto i conti e lo abbasseremo di circa 450mila euro’. Oggi: ‘ci sono giunte rettifiche dal servizio bilancio e il costo potrebbe aumentare di qualche decina di migliaia di euro’”. Nel suo intervento l’Assessore Alberto Pansera ha spiegato infatti che il costo del servizio potrebbe aumentare a causa di spese non deducibili e mancanti contributi. Il dibattito, dicono dal PD i consiglieri Giorgio De Marchis, Omar Sarubbo e Marco Fioravante, non è andato oltre le solite dichiarazioni di circostanza dato che l’Assessore ha spiegato che il Pef è ancora in discussione tra la Latina Ambiente e gli uffici competenti.

Per il PD questa è l’ennesima dimostrazione he il Comune deve trovare una soluzione alternativa alla gestione di Latina Ambiente, il cui contratto scadrà a fine anno. “La discussione su questo punto non è più rinviabile e siamo molto preoccupati di fronte a una maggioranza che continua a glissare su argomenti così delicati e urgenti”, ribadiscono De Marchis, Fioravante e Sarubbo. Sul tema il PD ha chiesto la convocazione di un Consiglio Comunale.

PEF DI LATINA AMBIENTE, LA COMMISSIONE APPROVA TAGLI PER 1 MILIONE, DAL 2015 TARIFFE IN CALO

SHARE