Reti di imprese, Confcommercio Lazio Sud presenta 19 progetti con 946 pmi al bando regionale

Gianni Acampora
Giovanni Acampora, Presidente di Confcommercio Lazio Sud

Il bando “Reti di Imprese tra Attività Economiche su Strada”, emanato dalla Regione Lazio, è un’ottima opportunità per le pmi del territorio. Confcommercio Imprese per l’Italia-Lazio Sud e il CAT Confcommercio Latina SCARL hanno presentato 19 progetti, in 16 Comuni per un totale di 946 imprese coinvolte.

“Si è trattato di un grande lavoro di squadra – ha commentato il Presidente di Confcommercio Lazio Sud Giovanni Acampora – che, in primis, ha visto in campo da protagonisti le imprese, con le loro esigenze e le loro idee di valorizzazione e rilancio di sistema. Un protagonismo propositivo che ha trovato una significativa risposta da parte delle Amministrazioni Comunali, che, in questa contingenza, valutano molto positivamente chi collabora, in modo concreto e se necessario anche con stimolo critico, ad interventi strutturali e promozionali complessivi per lo sviluppo locale. Una squadra a cui hanno dato un contributo importante e fattivo i nostri dirigenti territoriali e dei Sindacati e tutti i nostri collaboratori. La disponibilità e la competenza delle strutture tecniche e politiche dei Comuni hanno chiuso il cerchio. Il mio ringraziamento va a tutti, per l’impegno e la motivazione dimostrati; gli obiettivi raggiunti così sono ancor più soddisfacenti”

“Voglio ringraziare – ha continuato -, particolarmente la Camera di Commercio di Latina nella persona del Commissario Straordinario, Mauro Zappia, per la vicinanza e l’attenzione che quotidianamente dimostra nei confronti della Società Consortile CAT e il Presidente della stessa, Antonio Rampini, per la capacità che ha dimostrato nell’ottenere questo importante risultato”..

“Il successo dell’azione del CAT – ha detto il Presidente del CAT Latina Confcommercio SCARL Antonio Rampini – è dovuto al buon lavoro di squadra, le competenze tecniche e al grande radicamento territoriale della Confcommercio Lazio Sud, sia in termini di rapporto con le imprese che di collaborazione istituzionale con le Amministrazioni Comunali. Ciò ha permesso, da subito, di avviare un lavoro puntuale e capillare di diffusione e promozione delle opportunità del Bando; la risposta delle imprese è stata, immediatamente, forte e motivata ed è stato possibile dar vita a Reti di Impresa, variegate e coerenti con uno sviluppo locale a 360 gradi. Grazie ad incontri mirati con le imprese, su tutti i territori, sono nate idee progettuali innovative che il CAT ha messo a punto, secondo gli standard regionali e con una particolare attenzione alla cantierabilità e all’efficacia delle iniziative, per l’ottimizzazione del finanziamento regionale. Sono nate 19 Reti, che hanno promosso presso le Amministrazioni Comunali competenti progetti in cui si ritrovano percorsi di valorizzazione delle tante risorse ambientali, culturali, turistiche e commerciali delle nostre città. Le Amministrazioni Comunali coinvolte hanno valutato positivamente la coerenza e l’efficacia delle proposte delle Reti d’Impresa, organizzate da Confcommercio Lazio Sud e CAT e hanno deliberato per la presentazione dei progetti in Regione Lazio”.

SHARE