Regione e Anac patto per la vigilanza, sotto osservazione anche la gara per la Roma-Latina

di Redazione – La Regione Lazio firma un protocollo con l’Autorità Nazionale Anticorruzione per una collaborazione sulla vigilanza delle procedure di gara “di maggiore rilevanza economica”. Le situazioni più delicate, quindi, saranno monitorate dall’Anac insieme alla Pisana per controllare la trasparenza dell’iter e tra queste il Presidente Zingaretti ha già inserito il bando di gara per la realizzazione del corridoio Roma-Latina anche alla luce dell’inchiesta della Corte dei Conti che ha rinviato a giudizio undici persone tra cui l’ex presidente della Regione, Francesco Storace per spreco di denaro pubblico. “Una delle procedure che sarà oggetto di una possibile collaborazione sarà lo sviluppo del percorso della Roma-Latina e altre procedure che pensiamo sia necessario proteggere” ha detto il Governatore.

Oltre al corridoio che collegherebbe la Capitale con il capoluogo pontino, tra le gare sotto osservazione dell’Anac ci saranno i multiservizi in sanità e la nuova banditura della gara Cup che è “una gara che questa amministrazione ha varato nel 2013, dopo 13 anni di proroghe ininterrotte di questo servizio. Ora bandiremo una nuova gara e chiederemo, anche su questo, affiancamento” ha precisato Zingaretti.

SHARE