Referendum Costituzionale: le ragioni del No di Tajani, Bernini e Parisi a Fondi

Antonio Tajani
Antonio Tajani, vicepresidente del Parlamento Europeo

La partita sul Referendum Costituzionale è ancora aperta e gli incontri con i big si moltiplicano a Latina e provincia. Se il PD ha portato il Premier Renzi e il ministro Boschi a Latina per sostenere le ragioni del Sì, Forza Italia continua con gli incontri per il No.

Sabato 19 novembre a Fondi arrivano Antonio Tajani, Anna Maria Bernini e Stefano Parisi per parlare del perché votare no alla Riforma Costituzionale di Renzi. A fare gli onori di casa il sindaco di Fondi, Salvatore De Meo, e il senatore Claudio Fazzone.

Il vicepresidente vicario del Parlamento Europeo, la senatrice e l’ex candidato a sindaco di Milano di Forza Italia spiegheranno al pubblico del Palazzetto dello Sport di Fondi perché la riforma è “un danno alle istituzioni” come ha detto recentemente a Il Foglio Stefano Parisi. “Una riforma fatta in maniera approssimativa non è comunque – come tanti dicono – un passo avanti sulla via che porta alla modernizzazione dell’Italia: è solo un danno alle istituzioni – ha spiegato. E’ questa la ragione principale per cui dico No alla riforma Renzi/Boschi: è confusa, piena di punti oscuri che non si sa bene come saranno sciolti e perciò crea problemi al paese, complicando le cose per molto tempo”.

SHARE