Ragazza aggredita alla stazione di Formia. Forza Nuova: intensificare controlli ed identificare gli stranieri

Una ragazza è stata aggredita questa mattina nei pressi della Stazione di Formia da un uomo di origine africana, residente a Sezze, che chiedeva l’elemosina. Ancora non sono chiari i motivi della violenza, ma la situazione sarebbe potuta precipitare se in quel momento non stesse passando un finanziere fuori servizio che con la sua pistola di ordinanza ha fatto desistere l’aggressore che è stato arrestato e portato presso il Commissariato di polizia.

Sulla vicenda è intervenuto con una nota il coordinamento formiano di Forza Nuova che esprime “sgomento e preoccupazione per l’incolumità e la sicurezza dei propri cittadini”.

FN ritorna sulla necessità di intensificare i controlli soprattutto nella zona della stazione dove bivaccano persone pericolose.

“Forza Nuova – conclude Ruggero Ricciardella – plaude alla sollecitudine e alla prontezza di spirito del finanziere intervenuto per scongiurare il peggio e si appella alle istituzioni tutte affinché si provveda all’identificazione di tutti i residenti e non residenti stranieri e non che sono soliti ciondolare per le nostre strade e per i nostri quartieri, ricordando che il buonismo fa rima con terrorismo, allo scopo quindi di prevenire altri episodi di violenza che ahinoi, stando così le cose, non tarderanno ad accadere”.

SHARE