Quattro comuni pontini non rispettano il patto di stabilità: in arrivo sanzioni salate

Quattro comuni pontini non hanno rispettato il Patto di stabilità per l’esercizio finanziario 2015 e dovranno versare salate sanzioni. I comuni interessati sono Bassiano, Priverno, Rocca Massima e Roccasecca dei Volsci. Ognuno di loro dovrà versare una sanzione secondo l’art. 7, c. 2, DL 113/2016, cioè applicata nella misura del 30% della differenza tra il saldo obiettivo del 2015 e il saldo finanziario conseguito nello stesso anno.

Quindi per Bassiano ammonta a 175.200 euro, per Priverno a 1.041.000 euro, per Rocca Massima a 28.800 euro e per Roccasecca dei Volsci a 204.000 euro

Anche Ponza non ha rispettato il patto di stabilità e avrebbe dovuto pagare una sanzione di 29.700,00 ma è riuscita ad evitarla grazie all’art. 7 c. 3 che prevede una riduzione di un importo pari alla spesa per l’edilizia scolastica sostenuta nel corso dell’anno che nel caso dell’isola pontina è di 30mila euro.

Priverno è il Comune sanzionato nella maggior misura e la lista Macci ha commentato: “Parliamo di circa 100mila euro al mese per l’esercizio finanziario 2015, in cui si sono alternati la giunta Delogu e il commissario Polichetti. Qualcuno batta un colpo, il silenzio è soprattutto sintomo di incertezza sul da farsi e la gravissima crisi non può essere affrontata con superficialità. Per questo nelle prossime ore presenteremo la richiesta di convocazione della commissione Trasparenza”.

E pone alcune domande al sindaco Bilancia e al vicesindaco Delogu: “Siamo di fronte a un dissesto finanziario? Per quale motivo non è stata resa pubblica da parte dell’ente la salatissima sanzione applicata dal ministero? Il Comune taglierà ulteriormente i servizi? Come intende intervenire l’amministrazione?”.

SHARE