Pua, il piano in Regione da due mesi: Di Rubbo sollecita risposte in tempi brevi

di Redazione – “È importante che la Regione si esprima in tempi brevi: torno quindi a sollecitare una decisione in tempi rapidi”, così si è espresso Giuseppe Di Rubbo a proposito del Pua, il piano sul quale ancora manca la valutazione della Regione Lazio. La stagione balneare è alle porte, e il Comune di Latina ha approvato il Piano di Utilizzazione dell’Arenile (Pua), che ha presentato alla Regione Lazio due mesi fa. Ma dalla Pisana ancora non giunge risposta. Per questo l’Assessore ai Lavori Pubblici, Giuseppe Di Rubbo, è tornato a sollecitare la Regione. “Attendiamo una risposta dalla Regione perché a nostra volta dobbiamo e vogliamo dare risposte agli operari del lido e a tutti i nostri cittadini”, ha detto l’Assessore. Da Via della Pisana deve arrivare la Vas (Valutazione ambientale strategica), spiega ancora l’Assessore. “Il nuovo PUA – continua l’assessore Di Rubbo – rappresenta un passo importante per il nostro litorale che, in tal modo, pensiamo possa essere in grado di competere con altri litorali e quindi costituire un elemento di attrazione turistica”.

Il piano approvato dal Comune di Latina prevede nuove concessioni come spiagge attrezzate per stabilimenti tra Capoportiere e Foce Verde. Il Pua stabilisce anche che le attività del litorale potranno restare aperte anche oltre la stagione estiva, ci saranno anche punti di ormeggio per natanti e imbarcazioni, infine il progetto comprende un’area per attività ludiche e ricreative e un’area per le colonie estive.

SHARE