Provincia, i partiti discutono sulle deleghe e frenano l’approvazione dello Statuto

di Massimo Guida – Fervono le discussioni all’interno della Provincia di Latina. Per i consiglieri eletti a Via Costa è arrivato il momento di approvare lo Statuto. Due i punti cardine da concordare: l’assegnazione delle deleghe e la sfiducia al Presidente. Stando a quanto riporta Il Quotidiano di Latina, sul fronte delle deleghe l’NCD sarebbe intenzionato a battersi. Questo perché al partito di Tiero potrebbe aderire Patrizio Avelli, ora in quota Fratelli d’Italia. Se questo avvenisse il partito di Alfano avrebbe tre consiglieri, uno in meno del PD. E vorrebbe vedersi riconosciuto il giusto peso con l’assegnazione delle deleghe assessorili.

Intanto è stata respinta la richiesta di introdurre nello Statuto la sfiducia al Presidente. Questo perché la legge elettorale con la quale Eleonora Della Penna ha ottenuto il mandato alla guida di Via Costa permetteva di votare per la carica di Presidente e separatamente per la lista. Per cui lista e Presidente sono scollegate.

L’obiettivo di Eleonora Della Penna è chiudere tutto entro il mese e non rimandare ulteriormente. Ma è da verificare se anche questa volta procederà spedita senza dare ascolto ai partiti che l’hanno sostenuta o se preferirà assecondarne le richieste.

SHARE