Priverno e la crisi del PD provinciale, Sesa Amici contro Delogu e La Penna

di Massimo Guida – Il sindaco di Priverno, Angelo Delogu, è rimasto senza maggioranza. Il suo rimpasto di giunta non è piaciuto ad una parte del PD che chiedeva più spazio e che invece è stato estromesso con l’ingresso dei due tecnici.

“Il voto di sfiducia al sindaco e alla nuova giunta del Comune di Priverno rappresenta l’epilogo di una fase politica gestita in maniera errata e fallimentare dal primo cittadino” ha tuonato Sesa Amici per la quale la situazione che si è venuta a creare nel comune pontino è anche colpa della segreteria provinciale del PD, Salvatore La Penna, che “si è rivelata fino ad ora del tutto inefficace, anzi ha alimentato la divisione all’interno del PD”.

Adesso il sottosegretario dem auspica una ricucitura ma non ha intenzione di far passare quanto accaduto a Priverno e chiede a La Penna, e lo farà anche “attraverso la presentazione di un documento alla prossima assemblea provinciale”, di coinvolgere tutte le parti del partito all’interno del processo politico unitario in modo da recuperare la situazione in Piazza Giovanni XXIII e in generale nella segreteria.

SHARE