Priverno, Delogu nomina la nuova giunta: restano Bilancia e Ines. New entry: Onorati e i tecnici Stirpe e D’Atino

di Redazione – Dopo due settimane dall’azzeramento delle deleghe da parte del sindaco Delogu, Priverno ha una nuova giunta. Sono stati giorni di confronti e anche di scontri all’interno della maggioranza soprattutto sulla figura dei due tecnici da inserire nella squadra.

Della vecchia giunta rimangono Anna Maria Bilancia che continua ad essere vicesindaco, ma perde le deleghe all’urbanistica, all’edilizia e alle cave, e Antonio Ines che conserva le responsabilità di prima. Non ci sono Mauro Petrole, Elvira Picozza e Pierluigi Vellucci. Al loro posto ci sono Erica Onorati, eletta nella lista civica Priverno Bene Comune, e due tecnici Domenico Stirpe e Riccardo D’Atino. “Si tratta di due persone di grande esperienza – ha detto il sindaco -, di sicura competenza e di estrema affidabilità che si sono offerte di dare il loro contributo per il bene della città”. In generale della giunta il primo cittadino ha commentato “Credo che si tratti di una squadra forte e ben assortita, piena di voglia di fare e di entusiasmo. In sostanza, gli equilibri di coalizione restano immutati. Il Partito Democratico ha due assessorati, Sel esprime un assessore e ci sono due assessori esterni di area politica. La decisione è stata presa dopo una lunga fase di discussione e consultazione, in cui ho ascoltato i partiti della coalizione e i singoli consiglieri, acquisendo le eventuali disponibilità all’accettazione dell’incarico”.

LA NUOVA GIUNTA

Anna Maria Bilancia, Vicesindaco, deleghe alla cultura, al turismo e al personale

Antonio Ines, assessore all’ambiente, rifiuti, sanità, e servizi socio-assistenziali

Enrica Onorati, assessore alle attività produttive, alle politiche del lavoro, alle cave, all’agricoltura, caccia e pesca e al patrimonio boschivo.

Domenico Stirpe, assessore al bilancio, ragioneria, tributi e conomato e società partecipate

Riccardo D’Atino, assessore all’urbanistica, edilizia privata e pubblica, assetto del territorio, lavori pubblici, manutenzioni, decoro urbano, patrimonio e demanio

SHARE