Priverno, al via i lavori per la Casa della Salute. Delogu: “L’atto aziendale non resti solo su carta”

di Redazione – La Sanità a Priverno cambia forma. Dopo numerosi incontri tra il sindaco Angelo Delogu e l’assessore ai Servizi Sociali Antonio Ines con il direttore della Asl di Latina Michele Caporossi, finalmente stanno iniziando i lavori per incrementare i servizi offerti sul territorio comunale. È bene ricordare che l’atto aziendale varato dalla Asl escludeva la chiusura del Punto di Primo Intervento e prevedeva l’apertura della Casa della Salute. In attesa di questo, la Asl ha dato il via ai lavori di adeguamento della cittadella di Via Madonna delle Grazie alle norme antisismiche e anti incendio. Inoltre si sta concretizzando il “Progetto Diabete” con la presa a carico dei pazienti da parte dei medici di Medicina Generale, grazie alla collaborazione dei medici di famiglia. Nei prossimi giorni sarà attivato l’ambulatorio di Neurologia, mentre si cerca un cardiologo per potenziare Cardiologia. Infine, si continua a lavorare per il ripristino dell’ambulatorio di Ginecologia presso il Consultorio Familiare.

Delogu tuttavia è realista: “Sappiamo bene che non si tratta del miglior modello di sanità possibile, ma dobbiamo fare i conti con la realtà”, ovvero, continua il Sindaco, con una Sanità commissariata e alle prese con continui tagli. “Abbiamo ottenuto alcuni importanti risultati sulla carta: ora dobbiamo fare in modo che diventino solide realtà. Questi sono dei primi segnali importanti e confortanti, ma non dobbiamo abbassare la guardia”, prosegue Delogu. L’obiettivo del Primo Cittadino è garantire a Priverno e al suo comprensorio i servizi necessari.

ATTO AZIENDALE, LA REGIONE SMENTISCE LA BOCCIATURA: LA VALUTAZIONE DEL PIANO È APPENA INIZIATA

ATTO AZIENDALE DELLA ASL, PRIVERNO SODDISFATTA. APRILIA CHIEDE MAGGIORI INVESTIMENTI

SHARE