Presto la Casa della Musica a Latina, avrà sede nell’ex Consorzio agrario di via Don Minzoni

di Redazione – Una parte dei locali dell’ex Consorzio agrario di via Don Minzoni, dove attualmente trova spazio anche il mercato coperto, è stata affidata dal Comune al professor Claudio Paradiso,presidente dell’Associazione DMI, Dizionario della Musica Italiana, come sede della Biblioteca della Musica, futura Casa della Musica.

I locali sono stati da poco ristrutturati da Piazza del Popolo proprio per la realizzazione dell’archivio musicale italiano rientrante nel più ampio progetto della Casa della Musica. Il sindaco Di Giorgi ha firmato personalmente il documento alla presenza del dirigente del Servizio Patrimonio e Demanio, Elena Lusena,

casa_della_musicaSi tratta di un grande passo per la nostra città, che finalmente comincia ad investire anche sulla cultura, intesa come fattore in grado di produrre reddito e lavoro per la comunità – ha detto il prof. Claudio Paradiso -. L’obiettivo è quello di fare in modo che il Dizionario della Musica Italia, attraverso cui stiamo acquisendo gli archivi di importanti musicisti italiani, sia l’embrione della futura Casa della Musica qui a Latina”.

“L’investimento finalizzato alla diffusione della cultura non può più essere disgiunto da una programmazione più ampia dello sviluppo e crescita della nostra città – ha affermato il sindaco Giovanni Di Giorgi –. La Biblioteca del DMI consentirà alla nostra città di avere un punto di riferimento ed attrattiva di carattere nazionale, per studiosi, studenti e appassionati di musica e di storia della musica italiana. Il nostro impegno è di completare questo importante progetto ed inserirlo in un complessivo progetto museale e culturale su cui Latina deve puntare”.

SHARE