Ponza a New York e Zurigo, le opere di Paul Thek in mostra tra Stati Uniti e Svizzera

di Redazione – Ponza sarà la protagonista di due mostre, una a New York e l’altra a Zurigo. Dal 10 gennaio al 21 febbraio la galleria Alexander and Bonin nel quartiere Chelsea della Grande Mela ospiterà le opere di Paul Thek che raffigurano proprio il gioiello del Tirreno. La mostra prende il nome di “Paul Thek: Ponza-Roma”. L’isola pontina è raccontata tramite disegni a matita, studi e dipinti ad olio, alcune riproduzioni apparse sull’International Herald Tribune. Tutte le raffigurazioni testimoniano il profondo legame tra l’artista statunitense (morto di Aids a 55 anni) e l’isola di Ponza. Dopo la vetrina newyorkese, la mostra si trasferirà a Zurigo dal 17 marzo al 25 aprile nella Mai 36 Gallerie.

Delle opere ha parlato sul sito “Ponza racconta” Enzo Di Giovanni, ex assessore alla Cultura. Di Giovanni ha avuto modo di intervistare Ted Bonin, uno dei titolari della galleria di New York, con cui si è confrontato sull’artista. “Perché Ponza? – scrive Di Giovanni – Forse perché un’isola rappresenta un rifugio, nella sua essenzialità. E nessuna isola è più autentica, lo sappiamo bene, di questo lembo di terra partorito dal fuoco, modellato dal vento, aspro come la vita di una comunità tenace che per secoli è sopravvissuta avvinghiata su se stessa, anche quando il destino portava lontano: spesso, ironia della sorte, proprio in quella New York da cui era fuggito Paul”.

SHARE