Polizia locale in presidio davanti alla Prefettura, chiedono un incontro con il Ministro Alfano

di Redazione – Una mobilitazione nazionale che coinvolge tutte le sigle sindacali quella di oggi, martedì 10 febbraio, davanti alle Prefetture di tutta Italia. Anche a Latina, in Piazza della Libertà, la Polizia locale del Comune di Latina, della Provincia di (Uil-Fpl) Latina e dei Comuni della Provincia di Latina ha organizzato un presidio per protestare contro “l’aggressione mediatica e istituzionale che sta avvenendo nei confronti della categoria della Polizia locale e di tutto il pubblico impiego”.

“Nessuno si è preoccupato di spiegare che il corpo di polizia locale, municipale e provinciale, lavora in condizioni di estrema precarietà, con un quadro normativo e giuridico che non ne riconosce il ruolo e le funzioni alla luce dell’attuale assetto istituzionale, e soprattutto senza tutele” spiegano i segretari nazionali Federico Bozzanca (Fp-Cgil), Daniela Volpato (Cisl-Fp) e Giovanni Torluccio (Uil-Fpl).

Le sigle sindacali in presidio chiedono un incontro con il Ministro degli Interni per rivedere la Legge-quadro sull’ordinamento della polizia municipale, “ormai obsoleta”. “Serve una legge aggiornata – spiegano – che sia più rispondente al quadro normativo e istituzionale, che ponga fine a discriminazioni ingiuste, uniformi le condizioni operative della Polizia Locale su tutto il territorio nazionale, ne riconosca e valorizzi ruolo, funzioni e specificità”.

SHARE