Polemiche sul Consiglio per la crisi: per Fioravante è inutile ma per i lavoratori no

di Redazione – Dopo il convegno “Senza Lavoro” che si è svolto ieri a Cisterna, della crisi occupazionale che ha investito il territorio pontino se ne discuterà lunedì 19 gennaio in un consiglio comunale straordinario voluto dal sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi. Ma contro questa convocazione si è schierato Marco Fioravante, secondo cui la seduta inutile. “Il Consiglio Comunale – dice Fioravante – purtroppo non ha alcuna competenza su questa materia. Andiamo in aula consiliare a parlarci addosso”. Per l’esponente dell’opposizione l’appuntamento sa di demagogia, mentre, suggerisce, sarebbe stato più utile in sede di approvazione del bilancio lo stanziamento di fondi per incentivare l’occupazione o i settori economici in difficoltà. “Ho l’impressione che quella del Sindaco sia una mossa di ‘ripicca’ visto che ieri a Cisterna c’è stata un’assemblea pubblica con i lavoratori Avio e Sapa e la presidente della Provincia Eleonora Della Penna. Ho l’impressione che Di Giorgi si sia sentito scavalcato”, continua il democratico. Fioravante continua “Ma il sindaco dovrebbe sapere che la Provincia ha competenze per intervenire in materia, cosa che il Comune non ha. Per questo ritengo che il Consiglio di lunedì sia solo un modo per stare a posto con la propria coscienza, senza produrre nulla di utile”.

Non la pensano come Fioravante gli ex operai Aviointeriors, che al contrario, con una nota invitano a partecipare alla riunione di lunedì. La seduta infatti sarà incentrata sul caso Avio e sulla grave crisi occupazionale che ha colpito la Provincia di Latina. Per i lavoratori Avio è un’occasione in più per portare il loro caso sotto i riflettori dei media e davanti agli occhi delle istituzioni.

SHARE