Palazzetto non adatto alla Top Volley, dalla commissione un nulla di fatto. Per il baseball si risolve presto

di Giusy Cavallo – Il Palazzetto dello Sport di Latina ha bisogno di importanti interventi per continuare ad ospitare la Top Volley in Serie A. Il problema si era posto già alla fine dello scorso campionato con Cisterna che si era offerta di ospitare le partite della Top Volley Latina. Il nodo della questione è che le direttive della Serie A1 chiedono un ampliamento del Palazzetto ma dal sindaco Di Giorgi era arrivato un no secco perché riteneva “assurdo che venga imposto alle società e quindi agli enti locali di investire in impianti sportivi da 3500 posti, quando poi la realtà dei fatti e della partecipazione è ben lontana da questi standard, nonostante l’importanza che riveste il volley nel panorama sportivo internazionale”.

Oggi la Commissione cultura e sport, presieduta da Cesare Bruni, avrebbe dovuto discutere anche di questo argomento, ma è stato tutto rinviato perché l’assessore Nasso aveva un impegno. “La sensazione è che come al solito non ci sia un progetto…” scrive su Facebook Alessandro Cozzolino.

IL CAMPO DA BASEBALL – Per la questione del campo da baseball di via Ezio, invece, la commissione ha preso atto della relazione del dirigente del servizio Elena Lusena che ha ricostruito l’intera vicenda. L’Assessore Nasso ha confermato l’impegno dell’ufficio a voler tentare di risolvere la questione legata all’agibilità.

Tutto dovrebbe risolversi entro la prossima settimana, perché è emerso che il gestore Latina BC è moroso nei confronti della società Acqualatina e soprattutto l’impianto è sprovvisto della fornitura idrica sospesa e che rende di fatto impossibile lo svolgimento degli allenamenti e delle partite di campionato il cui inizio è previsto per il prossimo 28.03.2015. Quindi, il Latina BC avrà tempo fino a domani per risolvere la questione dell’acqua, in mancanza di comunicazioni il Comune lunedì mattina procederà alla revoca della convenzione per inadempienza contrattuale e soprattutto in modo da dare alla società A’s Insieme la possibilità di svolgere le partite di campionato.

Intanto, il presidente Cesare Bruni ha già comunicato di voler convocare una riunione presso l’impianto di via Ezio nei prossimi giorni insieme alla commissione sport per accertare le condizioni del campo e per valutare eventuali interventi di carattere tecnico e manutentivo per evitare che gli A’s Insieme decidano di giocare in altre città o addirittura ritirarsi dal campionato.

BASEBALL, L’AS INSIEME LATINA NON PUÒ GIOCARE: CAMPO INAGIBILE. “LA LATINA BC CI OSTACOLA”

LATINA, PALAZZETTO TROPPO PICCOLO E IL VOLLEY VA A CISTERNA. COZZOLINO: IL SINDACO NON VEDE IL PROBLEMA

CISTERNA, IL NUOVO PALASPORT A LUGLIO. MEROLLA: PRONTI PER LA TOP VOLLEY LATINA

SHARE