Ottobre dei monumenti a Formia Antica, spettacoli per sensibilizzare gli studenti

Criptoportico-Formia-Romana
Criptoportico-Formia-Romana

“Ottobre dei monumenti” è il progetto culturale rivolto agli studenti di Formia per sensibilizzarli alla conoscenza dei siti archeologici e alla storia della Formia romana, attraverso spettacoli ed iniziative didattiche promosse dall’Assessorato alla scuola del Comune.

L’intera manifestazione – ha spiegato l’Assessore alla Scuola Maria Rita Manzo – si lega al bando di concorso ‘La scuola adotta un monumento’ che ha già avvicinato gli alunni al tema dell’archeologia e, in genere, della tutela del nostro patrimonio storico, artistico e culturale. Portare centinaia e centinaia di studenti nei luoghi simbolo della Formia antica – ha continuato - significa offrire loro un’opportunità formativa importante in grado di arricchire il bagaglio di conoscenze dei nostri ragazzi rafforzando in loro il legame con le proprie radici”.

“Le memorie di Adriano” è stato il primo evento, ad aprire la rassegna mercoledì 12 ottobre: lo spettacolo, realizzato dal Teatro “Bertolt Brecht” all’interno del Cisternone Romano di Castellone, è stato ripetuto ieri. La rappresentazione è andata in scena anche oggi 14 ottobre per gli alunni del Liceo e delle scuole “Pollione-Cicerone”, “Filangieri”, “E. Fermi”, “Tallini”, “Celletti”.

Il secondo appuntamento vedrà protagonista l’Associazione “Lestrigonia” che, dal 18 al 22 ottobre, realizzerà un Museo di Archeologia Didattica presso i Criptoportici di Piazza Vittoria e della Villa Comunale. Con il MAD l’associazione intende condurre per mano gli alunni delle scuole primarie e secondarie (quinta elementare e prima media) in uno straordinario viaggio tra gli ambienti, i costumi e le tradizioni della Formia romana.

L’ Ottobre dei monumenti si concluderà con lo spettacolo teatrale “Liber di Catullo” in programma dal 26 al 28 ottobre alla Torre di Mola. Alla rappresentazione, portata in scena dall’Associazione “Teatrarte” per omaggiare il grande poeta romano di “Odi et amo”, assisteranno gli alunni dell’Istituto “Mattej”, dell’Alberghiero “Celletti” e del Geometra “Tallini”.

SHARE