Ospedale Goretti di Latina dimenticato dalla Regione, Ialongo chiede un consiglio comunale ad hoc

di Redazione – L’Ospedale Santa Maria Goretti è stato “dimenticato dalla giunta guidata da Nicola Zingaretti”, così il capogruppo di Forza Italia in Consiglio comunale a Latina, Giorgio Ialongo, commenta l’ennesima emergenza registrata nell’ospedale del capoluogo. Gli interventi chirurgici erano stati bloccati perché le sale operatorie erano ancora occupate da pazienti operati che non potevano essere spostati nel reparto di Rianimazione perché già sovraffollato.

“Ancora una volta l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina si trova al centro delle cronache per l’incresciosa insufficienza di posti letto che hanno costretto i sanitari a spostare i pazienti in rianimazione per usare le postazioni con ossigeno”, scrive Ialongo in una nota. Adesso la situazione di emergenza è superata ma rimane il depotenziamento generale del Goretti, “un ospedale che dovrebbe essere il punto di riferimento per una intera provincia – dice Ialongo – è stato affossato da scelte miopi prese a livello regionale: la nostra Asl ha già pagato, nel recente passato, il suo pesante debito raggiungendo la virtuosità dei propri conti. E adesso ci chiedono altri sacrifici?”

Per questo Ialongo chiede un Consiglio comunale monotematico ad hoc, così come è stato fatto per la crisi occupazionale, per fare un punto sulla sanità pontina, “per far sì – conclude il capogruppo forzista – che Latina interrompa il cammino di impoverimento che pare irrefrenabile sotto tutti gli aspetti: economico, sociale, della legalità ed oggi anche della tutela della salute”.

OSPEDALE GORETTI, LA ASL CAMBIA DIRETTORE: TORNA SERGIO PARROCCHIA, MA L’EMERGENZA RIMANE

SHARE