Opposizione dal Prefetto, da Faloni per chiedere il rispetto del ruolo della minoranza

Minoranza-Opposizione-Latina

Il Prefetto di Latina Pierluigi Faloni ha ricevuto le forze politiche di minoranza che avevano chiesto di incontrarlo. L’opposizione infatti ha chiesto di vedere il Prefetto per denunciare le anomalie riscontrate nei rapporti con giunta e maggioranza che hanno fatto temere per l’agibilità istituzionale del Consiglio Comunale.

“Pur riconoscendo la difficoltà che la gestione della macchina amministrativa del Comune di Latina comporta e l’inesperienza di un movimento culturale improvvisamente chiamato a governarla – si legge in una nota della minoranza -, Statuto e Regolamenti non sminuiscono il ruolo e le funzioni della minoranza che, anzi, è sempre tutelata e rappresentata a garanzia del principio di democrazia del nostro paese a tutti i livelli. Il Consiglio Comunale, infatti, pur esprimendosi attraverso una maggioranza e una minoranza, non può mai agire pensando alla minoranza come ad un ‘accessorio’: per questo, in tutti i suoi organismi (Conferenza Capigruppo, Ufficio di Presidenza, Commissioni Consiliari permanenti ecc…) Il Consiglio Comunale ha al proprio interno la presenza delle forze di minoranza a garanzia della funzione di controllo e indirizzo che questa è chiamata a ricoprire”.

La minoranza ha espresso al Prefetto l’auspicio che siano rispettate le norme che definiscono le azioni politiche ed istituzionali, perché questo significa far vivere e praticare la democrazia. Il Prefetto ha ascoltato le rimostranze della minoranza rinnovando la propria apertura e disponibilità per il futuro.

LA NOTA DELLA PREFETTURA – Stando alla nota arrivata dalla Prefettura, Pierluigi Faloni a breve parlerà delle lamentele della minoranza direttamente con il Sindaco. “Nel corso dell’incontro – si legge nel testo – i consiglieri hanno rappresentato una serie di difficoltà nell’esercizio delle funzioni e delle prerogative dell’opposizioni consiliare. Il Prefetto ha riservato la massima attenzione alle problematiche evidenziate, sottolineando come le funzioni dei consiglieri, pur nella naturale contrapposizione tra esercizio del mandato elettorale. In tale ottica, il Prefetto si è impegnato, nell’ambito del principio di leale collaborazione istituzionale, a sottoporre all’attenzione del Sindaco le questioni rappresentategli, affinché l’attività politico-amministrativa dell’Ente possa svolgersi in un clima di serena e costruttiva dialettica”

SHARE