Operazione Olimpia, sospensione e retribuzione minima per i dipendenti del Comune coinvolti

Sospensione obbligatoria del servizio e stipendio minino per i dipendenti e i funzionari coinvolti nell’operazione Olimpia. Lo hanno deciso le Commissioni per i provvedimenti disciplinari (una per i dipendenti e una per i funzionari) riunitesi oggi e presiedute dal Segretario Generale, Rosa Iovinella.

Quindi i dirigenti e i dipendenti comunali che sono destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare, nello specifico Elena Lusena, dipendente del servizio Patrimonio e Demanio, agli arresti domiciliari, e Rino Monti, dirigente all’Urbanistica, in carcere, saranno sospesi dal servizio con la decurtazione dello stipendio che verrà erogato nella misura del minimo vitale. Inoltre a Monti è stato anche sospeso dall’incarico dirigenziale

Per i dipendenti indagati, invece, la Commissione si riserva di valutare le singole posizioni alla luce degli atti della Magistratura.

SHARE