Oggi è il giorno più triste dell’anno, ma in realtà è solo una trovata pubblicitaria

di Redazione – Oggi è il giorno più triste dell’anno. Lo afferma una ricerca di Cliff Arnall, psicologo dell’Università di Cardiff, che, analizzando una serie di fattori come condizioni climatiche, livello di debito, ore di lavoro etc, è arrivato a stabilire che il terzo lunedì di gennaio è il giorno più triste dell’anno. Infatti è passato troppo tempo dalle feste natalizie per ricordarne la felicità e manca troppo alle prossime ferie: la presa di coscienza di tutto questo fa sì che si concentri in questo lunedì una tristezza diffusa.

In realtà quella del Blue Monday è una trovata pubblicitaria lanciata dalla compagnia di viaggi Sky Travel nel 2005: cosa c’è di meglio di un viaggio, infatti, per vincere la depressione? Anche l’università di Cardiff ha preso le distanze dalla ricerca di Cliff Arnall, ma c’è da dire che questa cosa del giorno più triste dell’anno è presa molto sul serio in alcuni paesi. Come per esempio l’Inghilterra dove si registra un alto numero di assenze a lavoro e ci sono anhe associazioni che offrono consulenza per superare la depressione del giorno.

E qui in Italia? La notizia circola ogni anno sulle testate giornalistiche, possiamo crederci o meno, sicuramente fa più piacere sapere che c’è anche un “Happiest Day” che cade a giugno a ridosso del solstizio d’estate.

SHARE