Obesity Day, alla Sapienza di Latina: 10 “storie di peso” in concorso al Cinefestival

Nell’ambito delle manifestazioni legate all’Obesity Day 2016, nasce il Cinefestival Filmdipeso per sensibilizzare l’opinione pubblica alle tematiche legate all’obesità, alle malattie ad essa correlate e a come prevenirle: il 12 novembre dalle 9 alle 14.30 presso l’Auditorium del Polo Integrato Sapienza Università di Roma-Icot a Latina verranno proiettati 10 cortometraggi selezionati da una giuria qualificata. A seguire si terrà una sessione di “medicina narrativa” sul tema.

Ai due vincitori del concorso, scelti tra i 10 finalisti, verrà assegnato un premio di 1.000 euro, consegnato loro durante una cerimonia di premiazione, presenziata dal Sindaco di Latina, Damiano Coletta, che consegnerà il Premio Città di Latina e da Fabio Miraglia che consegnerà il Premio Giomi RSA.

A decretare chi dei partecipanti è riuscito a raccontare delle storie “di peso” sarà “una giuria altamente qualificata, tra i quali figurano personaggi del calibro di Paola Scola, Ernesto Assante, Simone Isola, Enrico Menduni, Luigi Parisi e Federico Russo“ ha fatto sapere Stefano Cioffi,  direttore artistico del concorso.

Il bilancio è allarmante: in Italia oltre 6 milioni di persone sono obese e il numero è destinato a peggiorare nei prossimi dieci anni. Responsabili di questa malattia sono sicuramente lo stile di vita, i fattori genetici, ambientali e psicologici, ma anche voi stessi: l’obesità è infatti la principale causa di morte prevenibile in tutto il mondo.

Da qui la necessità di dedicare una giornata al problema dell’obesità: la prima edizione del Cinefestival Filmdipeso è stata indetta dal Prof. Gianfranco Silecchia, direttore della UOC. “L’obesità – ha osservato il professore – è una vera e propria epidemia che in Italia colpisce una persona su 10 (10%), per un totale di oltre 6 milioni di connazionali. L’obesità è una patologia multifattoriale, la cui insorgenza può essere legata a diverse cause”.

“L’eccessivo accumulo di adipe – ha poi spiegato – in molti casi è anche responsabile dello sviluppo di altre malattie correlate come quelle cardiovascolari, il diabete di tipo 2, apnee notturne. Il primo passo è riconoscere l’obesità come una vera e propria patologia che condiziona fortemente la vita di chi ne è affetto”.

L’idea del Cinefestival, ha spiegato il Presidente dell’Ass. Insieme Amici Obesi, Marina Biglia, nasce dalla volontà di comunicare “attraverso i racconti e le testimonianze di persone che sono riuscite a vincere la propria battaglia contro l’obesità che esistono cure efficaci, l’importante è sapere come fare e a chi rivolgersi“.

SHARE