Nuovo orario dei treni, assemblea dei pendolari di Minturno per rimandare l’entrata in vigore

Stazione Minturno-Scauri
Stazione Minturno-Scauri

I pendolari di Minturno tornano a riunirsi sabato 3 dicembre alle 15 per decidere il da farsi suo nuovo orario dei treni in vigore da metà dicembre.

All’incontro, presso il Liceo Scientifico Alberti di Marina di Minturno, parteciperanno anche i rappresentanti della Regione e di Trenitalia per arrivare alla soluzione migliore per chi viaggia in treno per lavoro.

Durante la riunione di lunedì scorso presso l’Assessorato alle Politiche del Territorio e Mobilità della Regione Lazio, al cui tavolo erano presenti gli Uffici Regionali, Trenitalia e le rappresentanze dei pendolari della linea FL7, Il Comitato Pendolari Stazione Minturno, il Gruppo Interassociativo Terranima e la Confconsumatori-Latina, è stato analizzato in modo dettagliato il nuovo modello orario treni in vigore dall’11 dicembre prossimo e sono state evidenziate le notevoli criticità che lo stesso presenta nei confronti delle diverse soluzioni di viaggio.

La Regione si è dimostrata comunque disponibile a venire incontro alle esigenze dei pendolari compatibilmente con la fattibilità tecnica da parte di Trenitalia. Non sono state fatte, però, rassicurazioni sull’implementazione dei treni diretti Minturno-Roma né garanzie sul cambio a Formia.

L’incontro del 3 dicembre, perciò, servirà per decidere o meno di congelare l’attuale orario dei treni con contestuale apertura di un tavolo di valutazione delle esigenze e istanze provenienti dalle diverse rappresentanze dei pendolari sul territorio della intera linea Roma-Napoli.

Alla riunione prenderanno parte anche i Comitati dei pendolari di altre stazioni molto penalizzate dal nuovo orario come Sezze e Priverno.

SHARE