No alla chiusura dei Punti di Primo intervento, petizione del sindacato dei medici

Pronto Soccorso Cisterna

Il convegno di Sezze “Non spegnete le luci dell’Assistenza Medica notturna. No alla chiusura della Guardia Medica e dei PPI” organizzato dal Sindacato Medici Italiani del Lazio è stato un successo in termini di partecipazione di pubblico e di istituzioni.

Erano presenti, infatti, il sindaco di Sezze, Andrea Campoli, Giovanni Zeppieri, vice sindaco, Enzo Eramo, assessore alle politiche sociali, Giovanni Righetti, presidente dell’ordine dei Medici di Latina e Luigi Ardia, direttore del Distretto Monti Lepini

“Siamo molto soddisfatti della proficua partecipazione a questo incontro, che fa parte di una serie di iniziative svolte dallo Smi a livello nazionale, denominate: “Cento assemblee, Cento città” – ha detto Luigi Martini, segretario aziendale della Asl di Latina.

“Basti pensare che, solo nella provincia di Latina, sono attivi ben 7 PPI sui 13 collocati in tutto il Lazio. Pertanto si tratta di un servizio sanitario essenziale per medici e cittadini”.

Durante l’incontro è stata promossa una raccolta firme per la sottoscrizione di una petizione contro il modello H16. Petizione ancora in corso di svolgimento presso le sedi delle associazioni civiche e di volontariato che hanno partecipato all’evento.

SHARE